Tak Force Takuba al massimo della capacità operativa

Creato Sabato, 15 Gennaio 2022 16:57
Ultima modifica il Sabato, 15 Gennaio 2022 16:58
Pubblicato Sabato, 15 Gennaio 2022 16:57
Visite: 284

Con il sorvolo degli elicotteri, 1 CH-47F “Chinook” e 3 AH-129D “Mangusta”, in formazione quartetto sulla base operativa avanzata (Forward Operating Base, Fob) di Menaka in Mali, ieri è stato sancito di fatto il raggiungimento della piena capacità operativa (Full Operational Capability, Foc) da parte del contingente italiano schierato nel Sahel, nell’ambito dell’Operazione Barkhane, espressione di una coalizione internazionale a guida francese. Lo riferisce un comunicato stampa del Comando operativo di vertice interforze (Covi). Sin da luglio 2021, quando è iniziato lo schieramento del contingente italiano, è stata avviata un’intensa attività addestrativa finalizzata a rafforzare e implementare l’interoperabilità con gli assetti della coalizione. Circa 200 militari italiani opereranno all’interno della TF Takuba, garantendo capacità di evacuazione medica del personale della coalizione in operazione mediante l’impiego dei 3 velivoli da trasporto CH 47 F del Primo reggimento aviazione dell’Esercito, in configurazione “medevac” che si avvarranno della necessaria cornice di sicurezza assicurata dai 3 elicotteri da esplorazione e scorta AH – 129D “Mangusta”, del Quinto e Settimo reggimento della Brigata aeromobile dell’Esercito, inquadrati nella Task Force “Jacana” agli ordini del colonnello Andrea Carbonaro, primo comandante del contingente italiano in Mali.